US BORGO A BUGGIANO CALCIO - SITO WEB UFFICIALE - RASSEGNA STAMPA

Rassegna Stampa

06-09-2012

Capitan di Giusto intervistato da Fabrizio Cantarella per "Reggio nel pallone"

Ecco l´intervista a capitan Di Giusto, pubblicata sul portale  Reggio nel pallone:

http://www.reggionelpallone.it/component/content/article/24-slide/30104-borgo-a-buggiano-di-giusto-a-rnp-temiamo-lentusiasmo-dellhinterreggio

Articolo a firma di Fabrizio Cantarella

Esordio casalingo per l’Hinterreggio, nel campionato di Seconda Divisione. Data storica, che per certi versi ha interessato nel recente passato anche il prossimo avversario dei reggini. Il Borgo a Buggiano infatti, inserito a sorpresa nel girone B proprio nel giorno della ufficializzazione dei calendari, si trova al suo secondo anno tra i professionisti. In esclusiva ai nostri microfoni, abbiamo ascoltato il capitano nonchè bandiera dei toscani, Lorenzo Di Giusto. Una chioccia in mezzo a tanti giovani, provenienti soprattutto da squadre Primavera come Fiorentina, Cesena e Siena, quest’ultima affiliata con la società del presidente Massimo Cardelli. 
Pareggio scoppiettante- “Le prime giornate sono sempre un po’ strane. Ci rimane l’amaro in bocca visto come si era messa la partita, e si tratta senza dubbio due punti lasciati per strada. Peccato, perché ci sarebbe piaciuto realizzare un debutto positivo. In ogni caso possiamo avere il tempo di migliorare gli errori commessi. Se subiamo quattro reti vuol dire che c’è stato qualcosa che non è andato per il verso giusto. Diciamo che abbiamo divertito i pochi spettatori presenti”.
Occhio ai calci piazzati - “Se conosciamo l’Hinterreggio? Dalle immagini che abbiamo visto, ho potuto notare che sono molto bravi sulle palle inattive. Sarebbe però bene per noi, non cercare di capire quali sono pregi e difetti dell’avversario, bensì provare ad impostare la nostra idea di gioco. Credo inoltre che avranno voglia di rivalsa, dopo la sconfitta di Campobasso. Quali altri problemi ci può dare l’Hinterreggio? Il viaggio interminabile (ride ndr). A sorpresa ci hanno aggiunto in questo girone, e fare viaggiare per una società, 25-30 persone, è una spesa importante”.
Pezzo pregiato - “In avanti il nostro uomo più pericoloso è sicuramente Dimas. È un brasiliano e già ho detto tutto. Può darsi che rimanga fuori dal gioco per tutta la partita, e giusto all’ultimo secondo s’inventa la magia che ti fa vincere il match”.
Esperienza contro entusiasmo-  “Abbiamo cambiato molto rispetto alla passata stagione. L’ambiente ha però dal canto suo un anno in Seconda Divisione, che ci consente di avere più chiara l’idea di quello che ci aspetta anche quest’anno. La nostra esperienza credo che domenica sarà controbilanciata dall’entusiasmo dell’Hinterreggio, soprattutto dei suoi tifosi. Al Sud l’entusiasmo delle tifoserie è nettamente differente rispetto a quello del girone A”.

Capitano e bandiera - “Ho giocato 13 campionati di Serie D. Arrivare l’anno scorso in Lega Pro a 30 anni, è una soddisfazione ancora maggiore rispetto a chi magari ci arriva a 18 o 20 anni. Ho sempre lottato per ottenere la salvezza, e due anni fa siamo riusciti a compiere un piccolo miracolo che nessuno si sarebbe aspettato mai. Si, potrei essere definito come una chioccia. Cerco di dare il mio contributo soprattutto a livello umano. Sotto questo punto di vista il calcio non da spazio ad i sentimenti, ed i tempi dei valori veri sono davvero cambiati. Forse ancora li vedi nei dilettanti, dove c’è tanta passione. Il consiglio che dò spesso ai giovani, è di istruirsi e spendere bene il proprio tempo”.
Obiettivi- “L’anno scorso ho avuto un brutto infortunio, che mi ha fermato per 3 mesi. Spero di stare bene il più possibile. Quando si sta bene fisicamente, ci si può allenare con continuità. Darò il massimo per contribuire alla salvezza del Borgo. Certo, per il momento è bene volare bassi, durante il campionato cercheremo di trovare la nostra dimensione e valutare strada facendo l’obiettivo definitivo. Non poniamoci limiti. È questo il mio pensiero non solo nel pallone ma anche nella vita".


Le notizie sono liberamente riproducibili con l'obbligo di citare la fonte
www.usborgoabuggiano1920.it
Il copyright delle foto appartiene in esclusiva all'US Borgo a Buggiano 1920


12-05-2013
Aversa NormannaAprilia1-5
ChietiArzanese1-1
FondiHinterreggio2-4
GavorranoPontedera4-1
Martina FrancaBorgo a Buggiano2-2
MelfiCampobasso2-1
PoggibonsiFoligno2-1
TeramoSalernitana4-1
Vigor LameziaL'Aquila0-0

Classifica
Salernitana70
Pontedera62
Aprilia57
Chieti55
L'Aquila54
Poggibonsi53
Teramo53
Melfi45
Arzanese44
Campobasso44
Borgo a Buggiano44
Martina Franca43
Hinterreggio42
Vigor Lamezia42
Foligno41
Gavorrano41
Fondi15
Aversa Normanna15